sabato, Giugno 3, 2023
HomeCalabriawebtvAttualitàUGL Telecomunicazioni: Conclusi i congressi territoriali in Calabria.

UGL Telecomunicazioni: Conclusi i congressi territoriali in Calabria.

Con il congresso tenutosi il 5 maggio a Catanzaro si è concluso il percorso congressuale territoriale della UGL Telecomunicazioni in Calabria.

UGL Telecomunicazioni: Conclusi i congressi territoriali in Calabria.

Con il congresso tenutosi il 5 maggio a Catanzaro si è concluso il percorso congressuale territoriale della UGL Telecomunicazioni in Calabria.

Partito da Reggio Calabria il 28 aprile, passando da Cosenza il 4 maggio, l’assise di Catanzaro, oltre al rinnovo della segreteria e degli organismi direttivi, ha rappresentato un momento di dibattito importante finalizzato a fare il bilancio delle attività sul territorio ma soprattutto per tracciare il percorso da seguire nelle aziende che operano in Calabria e più in generale ponendo al centro il tema della crisi del settore delle telecomunicazioni del nostro paese.

Alla presenza del Segretario Nazionale Stefano Conti e dei membri di segreteria nazionale Claudio Giuliani Francesco Mancuso la discussione congressuale è entrata nel vivo focalizzandosi sulla crisi del settore.

Uno stato di crisi che nei giorni scorsi è stato posto all’attenzione delle istituzioni e dell’opinione pubblica e che sfocerà in un momento di protesta con l’indizione dello sciopero nazionale di settore il 6 giugno.

Le incertezze sulle sorti del gruppo Tim comportano inevitabilmente fibrillazioni nell’intero comparto. Nel corso del dibattito congressuale tutti i dirigenti aziendali della UGL Telecomunicazioni hanno condiviso esperienze e rilanciato la necessità di un forte intervento per il settore dei Call Center dal quale dipende la sorte di migliaia e migliaia di lavoratrici e lavoratori.

L’UGL Telecomunicazioni è impegnata da tempo e senza sosta su tematiche come il contrasto alle Delocalizzazioni e alle gare al massimo ribasso. Oggi un ulteriore campanello di allarme potrebbe essere rappresentato dall’implementazione massiccia dell’intelligenza artificiale. Un sistema che comporterà inevitabilmente la sostituzione di molti lavoratori con conseguenti ricadute occupazionali ancora oggi di portata non prevedibile.

Le crisi aziendali del settore sono diverse e la Calabria non è purtroppo esentata da tali eventi.

L’impegno ribadito oggi a Catanzaro è quello di continuare a stare al fianco dei lavoratori senza se e senza ma.

Alla fine dei lavori l’assemblea dei delegati e degli iscritti ha riconfermato il segretario uscente di Catanzaro, nonché segretario regionale, Pierpaolo Pisano il quale ha affidato il ruolo di vice segretari a Francesco Vallone di TimFrancesco De Sensi di System House e Antonio Corapi di Telecontact Center.

RELATED ARTICLES
- Advertisment -
MicheleAffidato search engine

Most Popular

Recent Comments